San Pietro. L’incredibile chiesa-fortezza di Lingueglietta

Una straordinaria chiesa-fortezza, uno dei pochissimi esempi di questo genere di edificio rimasti in Liguria. San Pietro fonde l’architettura religiosa tardo-medievale (la chiesa è del XIII secolo) con le esigenze militari del Cinquecento, quando le scorribande barbaresche misero in pericolo le popolazioni del ponente ligure. Di fronte all’arrivo dei saraceni, trovare un rifugio solido e difendibile diventava prioritario e la chiesa ben si prestava a questo nuovo ruolo: era costruita in una zona ripida e con buona visibilità verso il mare, all’ingresso del nucleo abitato, con solidi ed alti muri. Così, una chiesa romanico-gotico divenne una fortezza: si chiude l’ingresso laterale, la copertura originaria (molto probabilmente in legno) viene sostituita da una volta con soprastante terrazza circondata da alti muri bucati da feritoie, vengono inserite le caditoie sopra il portone centrale e sul lato nord e le due garitte. La chiesa assume così l’aspetto che ha oggi: solido e rassicurante per chi cercava rifugio, ma al tempo stesso teso alla leggerezza e alla spiritualità. L’interno, con un’unica navata e abside semicircolare illuminata da tre monofore, conserva l’originale pavimentazione a lastroni. Il campanile è un’aggiunta del XVII secolo. La chiesa-fortezza si trova nell’antico borgo di Lingueglietta, che ha mantenuta pressoché intatta la struttura medievale: sotto il portico principale si possono ancora vedere le unità di misura e capacità usate anticamente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *