Brugneto. Il lago dei genovesi nella valle dei partigiani

Il lago del Brugneto, con i suoi 25 milioni di metri cubi d’acqua, è un bacino artificiale costruito nel 1959 per garantire il rifornimento idrico alla città di Genova (sommergendo le due frazioni di Frinti e Mulini di Brugneto), è diventato negli anni meta fissa per le gite fuori porta dei genovesi. La diga è alta 80 metri e lunga 260 e si può percorrere in automobile, mentre il lago misura 3 km di lunghezza e circa 200 metri nei punti più larghi. Si trova a 777 metri di altitudine, in un ambiente tipicamente appenninico: faggi, castagni, cerri, frassini e un ricco sottobosco di anemoni, ginestre e cornioli hanno preso il posto dei terreni un tempo destinati alla fienagione e al pascolo. Un bel sentiero che ricalca in parte un’antica via del sale, permette di compierne il periplo (sono circa 13,5 chilometri per almeno 5 ore di cammino). Lungo il percorso è possibile ammirare un antico mulino e due ponti in pietra ed è facile avvistare molti animali: volpi, ricci, tassi e una numerosa colonia di daini. Il lago non è balneabile, ma è possibile pescare trote, carpe e persici. Sul lago si affacciano due piccolissimi paesi, Retezzo e Fontanasse, frazioni di Rondanina, mentre la valle ospita tre piccoli e antichi paesi ed è uno dei luoghi simbolo della Resistenza nell’Appennino genovese: a Propata si trova il museo che racconta l’azione dei partigiani. Da Propata si sale verso Casa del Romano, con i suoi 1406 metri s.l.m., punto di confluenza tre le province di Genova, Piacenza e Alessandria: dall’osservatorio parte il percorso più suggestivo per la vetta dell’Antola. Fascia è uno dei Comuni più alti della Liguria (1118 metri), ed è anch’esso legato alla Resistenza: fu “capitale” dello stato partigiano e qui nacquero due importanti brigate, la Bisagno la Trebbia. All’ingresso di Fascia un monumento alla Resistenza ricorda il ruolo del paese e il comandante Aldo Gastaldi “Bisagno”. Se Fascia il comune più alto, Rondanina è il più piccolo della Liguria, 68 abitanti all’ultimo censimento. Rondanina sorge a mezza costa nel fianco roccioso del Bric di Rondanina (m 1338, raggiungibile con un’ora di cammino) e il suo territorio è compreso per buona parte nel Parco Naturale dell’Antola, di cui ospita il museo dedicato alla flora e alla fauna

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *